Piano Triennale dell'Offerta Formativa

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.) è il documento espressivo dell’identità della scuola che declina operativamente le scelte antropologiche ed educative di fondo descritte nei documenti costitutivi quali il Progetto educativo.

Il P.T.O.F. contiene le scelte relative al metodo educativo e all’offerta formativa esplicitate attraverso la progettazione curricolare, extracurricolare ed organizzativa.

Il documento è elaborato sulla base degli indirizzi generali per le attività della scuola ed è strutturato in maniera da adeguarsi nel tempo, attraverso l’aggiornamento delle sue parti in relazione all’esplicitarsi di nuove esigenze educative e formative, di nuove esigenze del contesto e di nuove normative. L’attuale stesura del P.T.O.F. è stata approvata dal Comitato di gestione nel mese di novembre del 2018.

La pubblicizzazione del documento è fatta attraverso la presentazione ai genitori all’atto dell’iscrizione con sottoscrizione all’atto della consegna e pubblicazione sul sito della scuola.

Il P.T.O.F. della scuola dell’Infanzia Giovanni XXIII sintetizza, quindi, le indicazioni organizzative e gestionali e le finalità educative e didattiche progettate per le esigenze del territorio cui offre il suo servizio.

La Scuola dell’Infanzia GIOVANNI XXIII assicura la sua presenza sul territorio attraverso il dialogo e l’attività con le altre scuole (statali e non), con gli enti locali, con le diverse agenzie culturali e sociali.

La Scuola è promossa dalla comunità parrocchiale come luogo di formazione umana e cristiana per i propri bambini e, offerta poi a tutte le famiglie, in un inserimento pieno e dinamico nella vita e nella tradizione del territorio.

In questa Scuola dal 1964 operano le Suore Dimesse. Esse svolgono il loro compito educativo in un’ottica particolare di EDUCAZIONE alla VITA e alla VERITA’.

L’obiettivo che si propone è quello di promuovere la crescita serena del bambino nella sfera affettiva, sociale, intellettuale e spirituale.

Assumere come propri i valori condivisi da tutti gli insegnanti, quali il rispetto dell’individuo e la valorizzazione delle differenze, prevedere percorsi comuni di accoglienza ed integrazione di bambini in situazione di svantaggio e di alunni stranieri, itinerari di educazione all’Europa e alla multiculturalità.

In relazione ai bisogni formativi del bambino nella società di oggi, la nostra Scuola si prefigge di promuovere una prima alfabetizzazione culturale delle personalità, con una identità capace di fare, comunicare, stare con gli altri, pensare, proporre, cooperare.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO GENERALI DEL PERCORSO EDUCATIVO

  • Favorire la maturazione della identità umana e cristiana della persona, sviluppando il senso di appartenenza alla famiglia, alla comunità ecclesiale e civile, e al mondo intero.
  • Educare alla vera autonomia che consente il libero esercizio dell’amore verso Dio e verso il prossimo, nel rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente.
  • Rafforzare le competenze attraverso l’acquisizione dei primi strumenti “culturali” che permettono al bambino/a di organizzare la propria esperienza, esplorare e ricostruire la realtà, conferendo significato e valore ad azioni e comportamenti.
  • Sviluppare il senso di cittadinanza, intesa come scoperta degli altri, i loro bisogni, la capacità di gestire i contrasti attraverso regole condivise, che si stabiliscono mediante la relazione, il dialogo, l’attenzione al punto di vista dell’altro e nel riconoscimento dei diritti e doveri di ciascuno.

RAPPORTO FAMIGLIA – SCUOLA DELL’INFANZIA

La nostra Scuola Paritaria Cattolica GIOVANNI XXIII:

  • riconosce alla famiglia il primato educativo, sancito anche dalla Costituzione (art. 30), e il contesto educativo primario per il bambino;
  • interagisce con la famiglia in un clima di dialogo, di confronto, di aiuto e di collaborazione, nel rispetto delle rispettive competenze;
  • comunica la propria attività formativa globale, gli interventi didattici e metodologici, mediante incontri con tutti i genitori, o con i rappresentanti di sezione e di intersezione;
  • sensibilizza le famiglie, organizzando incontri di formazione che affrontano tematiche educative relative all’intervento educativo comune;
  • favorisce la presenza di situazioni multiculturali, l’integrazione dei bambini appartenenti a culture, razze e religioni diverse, facendo leva sui punti d’incontro ed il progetto educativo della scuola.

PRINCIPIO FONDANTE DEL PROGETTO EDUCATIVO - LA MISSION

La Scuola GIOVANNI XXIII composta di n. 4  sezioni eterogenee, s’impegna a educare i bambini/e alla verità promuovendone la formazione umana, culturale e religiosa.
Tale proposta educativa si realizza in un contesto comunitario in cui partecipano i bambini, i genitori, il personale docente e non.
Il Gestore è garante dell’identità culturale e del progetto educativo della scuola e della conduzione dell’istituzione scolastica nei confronti dell’Amministrazione e degli utenti.
Si educa quindi a uno stile di gratuità, di servizio e di impegno responsabile.

 

P.T.O.F. completo in PDF

Questo sito utilizza i cookies per rendere possibile il corretto funzionamento del sito web. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.